‘Turnè’ 2: Umbria

Mag 14

‘Turnè’ 2: Umbria

Il secondo post della serie in ‘Turnè’ è dedicato all’Umbria, dove ho festeggiato il ‘Maggio dei libri, con alcune delle più importanti e accoglienti biblioteche umbre, e con la ‘benedizione’ e il patrocinio della Regione.

Qui ho trascorso una settimana piuttosto faticosa ma molto divertente, grazie a un’amica cara che mi ha accolto e scarrozzato in giro per biblioteche e ristoranti (…), e soprattutto grazie a un gruppo di bambini molto allegro e di soddisfazione.

In realtà i gruppi di bambini sono stati tre.

Il primo l’ho incontrato a Gubbio, presso la Biblioteca Sperelliana, una biblioteca dotata di un fondo antico molto ricco e importante, anche per la storia del territorio.

Poi mi sono spostata a Foligno, nella Biblioteca ‘Dante Alighieri’. A Foligno ho avuto pure l’occasione di visitare, insieme ai bambini, il piccolo ma interessante Museo della stampa. A Foligno sono giustamente molto fieri del fatto che qui, nel 1472, venne stampata la prima edizione della Commedia di Dante, da uno dei protipografi tedeschi, Johann Numeister, probabilmente allievo dello stesso Gutenberg, che come i più famosi Pannartz e Sweynheim, scelse l’Italia per sperimentare la sua nuova e innovativa arte.

L’ultimo laboratorio è a stato organizzato a Todi, nella Biblioteca ‘Lorenzo Leoni’, in un incontro pomeridiano aperto ai bambini e ai loro genitori, e dove siamo rimasti tutti affascinati dalla bellezza dei codici medievali lì conservati.

È stata l’occasione, per loro, e anche per me, di conoscere alcuni dei pezzi più importanti e pregiati delle biblioteche delle loro città. Tra manoscritti e libri a stampa, il viaggio alla scoperta del libro antico è stato scoppiettante e stimolante e tutti, grandi e piccoli, spero siano tornati a casa con nuove curiosità da soddisfare tornando il più presto possibile in biblioteca.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *