‘Turnè’ 1: Cosenza

Mag 13

‘Turnè’ 1: Cosenza

Eccomi di ritorno dopo tre settimane in giro per l’Italia per studi, incontri e laboratori…

Sono volata a Palermo, quindi sono risalita fino a Cosenza. Una brevissima pausa a casa e poi sono di nuova partita per l’Umbria.

Tanto per cominciare, nel post ‘Turnè 1’ ho pensato di raccontarvi lo speciale incontro di Cosenza.

La biblioteca civica di Cosenza, della quale mi pregio di essere membro del comitato scientifico, desidera tornare, dopo anni di problemi di varia natura, a essere una componente importante della città. E giustamente, direi, considerando anche la ricchezza del suo patrimonio.

Per questo, e tra le diverse iniziative di riorganizzazione e di valorizzazione, la direttrice e il comitato hanno voluto proporre uno dei miei laboratori, in occasione della mia presenza in Calabria per studi telesiani.

Ho incontrato, dunque, una classe di terza elementare di bambini molto curiosi e simpatici, con una maestra davvero in gamba. Con loro ho chiacchierato di libri per ragazzi nella storia. Lo so, lo faccio ogni volta che posso. Ma che posso farci?! È uno dei miei argomenti preferiti!

E poi ai bambini piace e così ci divertiamo tutti.

Alla fine della chiacchierata, abbiamo guardato i libri della biblioteca, che possiede uno straordinario fondo antico, in attesa di essere valorizzato.

Non potete immaginare quante domande e curiosità! È stata anche l’occasione per vedere parte dei libri per ragazzi del fondo ottocentesco che arricchisce il patrimonio. I bambini sono andati via già pronti a tornare con i loro genitori per prendere altri libri da leggere e da raccontare.

Spero di avere l’opportunità di tornare, ma mi auguro soprattutto che il mio laboratorio, come gli altri progetti che si stanno costruendo, sia solo l’inizio di un percorso che porti Cosenza a essere orgogliosa della propria biblioteca e a viverla come è giusto e come è meglio.

Rispondi