Percorsi di storia del libro e storia della scrittura

Apr 22

Il modo di comunicare attraverso la propria scrittura cambia attraverso i secoli, così come cambia nel corso della propria vita, a mano a mano che si acquisiscono capacità e conoscenze.

Da sempre l’uomo ha sperimentato il modo più efficace per comunicare con la scrittura, cercando i segni giusti e i materiali adatti per costruire i suoi libri. Era importante che ogni elemento avesse uno scopo: la forma, le dimensioni, la scrittura, e anche le illustrazioni. Per questo chi scriveva l’opera lavorava insieme a chi costruiva il libro, come oggi, per portare a termine il progetto comune, e con attenzione ai lettori, che erano e sono di gusti e di esigenze differenti.
La stampa, poi, ha aperto nuove strade, anzi le ha moltiplicate e ha semplificato lo scorrere delle idee, rendendole più forti. Il libro è stato considerato anche come un oggetto da rispettare o perfino da venerare, contenitore di parole capaci di influenzare la vita di chi le leggeva. Molti libri furono stampati e molti bruciati per questo motivo. E oggi, dove ci portano i libri? E noi, dove li portiamo?

Alcune proposte

Si propongono alcuni percorsi, adattati naturalmente alle diverse età, con laboratori legati a singoli temi. Per ogni laboratorio, della durata di almeno 2 ore ciascuno e destinato a classi con massimo 25 studenti, sono previsti un momento di introduzione storica e uno di attività pratica. Gli insegnanti potranno scegliere di partecipare all’intero percorso o a un solo laboratorio, ma anche di chiedere altri incontri di approfondimento rispetto a quelli suggeriti.

Nel corso degli incontri sono utilizzate immagini che accompagnano alla scoperta di chi scrive, di chi legge; di cosa si legge e si scrive, e, soprattutto, perché; la possibilità, inoltre, di vedere e toccare alcuni materiali scrittorii renderà più suggestiva la scoperta di questo ‘mondo’ speciale.

  • Segni e scritture: dall’età preistorica all’epoca greco-romana.
  • Medioevo e Rinascimento: chi scrive e chi legge.
  • Da Pierino Porcospino a Harry Potter (passando per Pinocchio). La storia del libro attraverso i libri per ragazzi
  • Libro antico e libro moderno: la circolazione delle idee fra librai ed editori.

Qualora si decidesse per un percorso che preveda più incontri, è possibile dedicare l’ultimo all’organizzazione di una mostra in cui i bambini e i ragazzi potranno esporre i loro manufatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *